Professionalità, etica, passione

14 Maggio, 2020

Nuove indennità per i lavoratori danneggiati dall’emergenza epidemiologica da COVID-19

All’art.84 del Decreto Rilancio pubblicato in G.U. il 19 maggio 2020 sono state introdotte nuove indennità̀ per i lavoratori danneggiati dall’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Il bonus pari a 600 euro erogato per il mese di marzo di cui all’articolo 27 (gestione separata), 28 (AGO) e 29 (lavoratori stagionali) del D.L. Cura Italia, convertito ormai in legge, è esteso anche per il mese di aprile 2020. Il Ministro dell’economia Gualteri ha dichiarato che per aprile l’indennità per i lavoratori autonomi, la seconda tranche di 600 euro, arriverà immediatamente.

Per il mese di maggio, invece, è prevista un’indennità di 1.000 euro a favore dei liberi professionisti, se titolari di partita Iva attiva alla data di entrata in vigore del provvedimento, se iscritti alla gestione separata, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, ma solo se hanno subito una comprovata riduzione di almeno il 33% del reddito del secondo bimestre 2020, rispetto al reddito del secondo bimestre 2019. Tale riduzione viene verificata secondo il principio di cassa, quale la differenza tra i ricavi e i compensi percepiti e le spese effettivamente sostenute nel periodo interessato e nell’esercizio dell’attività, comprese le eventuali quote di ammortamento. Deve essere presentata all’Inps la domanda, nella quale si auto certifica il possesso dei requisiti richiesti; l’INPS comunica all’Agenzia Entrate, che dopo aver effettuato dei riscontri ne ri-comunica l’esito all’INPS.

Ai lavoratori titolari di rapporti di co.co.co., iscritti alla Gestione separata, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, che abbiano cessato il rapporto di lavoro alla data di entrata in vigore del decreto in esame, è riconosciuta un’indennità per il mese di maggio 2020 di 1.000 euro.

Inoltre è riconosciuta un’indennità per i mesi di aprile e maggio, pari a 600 euro per ciascun mese, a individuati lavoratori dipendenti e autonomi che in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID 19 hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro involontariamente, sempre che non siano titolari di altro contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, diverso dal contratto intermittente e non siano titolari di pensione.

Sono poi previste indennità anche per i lavoratori stagionali del turismo.

Meli & Associati

Via Nastrucci, 23
29122 - Piacenza
Tel.: 0523/579590
Fax: 0523/606671

stmeli@studiomeli.it

Il network

Studio Meli & Associati Dottori Commercialisti è uno Studio Commercialista dinamico ed innovativo che offre ai propri Clienti servizi di alta qualità professionale, con il supporto delle più efficaci tecnologie ed operando in sinergia con primari Studi Commercialisti, Legali e di Consulenti del Lavoro e con società di servizi.
Significative esperienze sono state maturate in tal senso con la collaborazione al network AteneoWeb e con altre note società operanti nel settore ICT (Information and Communication Technology).
Prioritaria è la collaborazione tra Studio Meli & Associati Dottori Commercialisti e Studio Meli S.r.l..

Meli & Associati - P.IVA: 01113360331