Meli e Associati      
chi siamo cosa facciamo perchè contattarci dove siamo il network consulenza on line
 

Le ultime news precedenti »

In calo le nuove partite iva nel terzo trimestre 2018

Oggi 06:00, a cura di AteneoWeb S.r.l.

Il Dipartimento delle Finanze ha pubblicato i dati dell'Osservatorio sulle partite Iva relativi al terzo trimestre del 2018, che vedono l'apertura di 95.563 nuove partite Iva, registrando una flessione...

continua...

Lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria: al via la possibilità per i medici competenti di inserire le informazioni relative all'allegato 3B

Oggi 06:00, a cura di AteneoWeb S.r.l.

L'INAIL ricorda che, già dal 1 novembre scorso, i medici competenti possono avviare l'inserimento, nel portale Inail, delle comunicazioni relative all'allegato 3B riguardanti i dati collettivi aggregati...

continua...

Il Consiglio di Stato sulla competenza amministrativa ad erogare sanzioni in materia di riciclaggio

Oggi 06:00, a cura di AteneoWeb S.r.l.

In tema di sanzioni amministrative previste a fronte delle violazioni della normativa in materia di prevenzione e contrasto del riciclaggio e del terrorismo, la Banca d'Italia è competente a irrogarle...

continua...

 
 

Incapacità a deporre di un teste: il parere della Cassazione

 

Martedì 23/01, a cura di AteneoWeb S.r.l.

 
   
La Corte di Cassazione, Seconda Sezione Civile, con la sentenza n. 167 del 5 gennaio 2018 ha ribadito un principio generale, costantemente ricorrente nella giurisprudenza di legittimità, secondo cui "l'incapacità a deporre prevista dall'art 246 cod. proc. civ. si verifica solo quando il teste è titolare di un interesse personale, attuale e concreto, che lo coinvolga nel rapporto controverso, alla stregua dell'interesse ad agire di cui all'art. 100 cod. proc. civ., sì da legittimarlo a partecipare al giudizio in cui è richiesta la sua testimonianza, con riferimento alla materia che ivi è in discussione, non avendo, invece, rilevanza l'interesse di fatto a un determinato esito del giudizio stesso - salva la considerazione che di ciò il giudice è tenuto a fare nella valutazione dell'attendibilità del teste -, né un interesse, riferito ad azioni ipotetiche, diverse da quelle oggetto della causa in atto, proponibili dal teste medesimo o contro di lui, a meno che il loro collegamento con la materia del contendere non determini già concretamente un titolo di legittimazione alla partecipazione al giudizio".


http://www.cortedicassazione.it

 

 

 
         
 
     
  chi siamo | cosa facciamo | perchè contattarci | dove siamo | il network | consulenza on line | privacy policy Meli & Associati - P.IVA: 01113360331  
     
www.studiomeli.it www.ateneoweb.com