Professionalità, etica, passione

28 Marzo, 2020

Iniziative e contributi delle casse di previdenza “private”

L’indennità di 600 euro prevista dal DL 18/2020 (Decreto Cura Italia) non spetta ai lavoratori autonomi iscritti ad “altre forme di previdenza obbligatoria”.

Il 28 marzo 2020 il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, di concerto con il ministro dell’Economia e delle Finanze, ha però firmato il decreto interministeriale che fissa le modalità di attribuzione dell’indennità riconosciuta dal comma 2 dall’art. 44 del decreto Cura Italia (Istituzione del Fondo per il reddito di ultima istanza a favore dei lavoratori danneggiati dal virus Covid-19).per i quali è stato invece previsto un fondo di 300 milioni di euro, da distribuire sulla base delle indicazioni che darà entro 30 giorni il Ministero del Lavoro. leggi qui la notizia dedicata

Gran parte delle Casse previdenziali professionali (altre forme di previdenza obbligatoria) si stanno inoltre attivando, in ordine sparso, con ulteriori iniziative. Alcune al momento si sono limitate a sospendere i versamenti contributivi, altre hanno messo in atto interventi a sostegno degli iscritti di tipo finanziario e di assistenza.

Sono tutte attività in divenire e, al di là delle poche informazioni qui anticipate, consigliamo di consultare i rispettivi siti internet aggiornati in tempo reale.

ENASARCO (Agenti e Rappresentanti di Commercio) – Per gli iscritti all’Enasarco c’è stata molta incertezza (leggi la nostra news dedicata). Il CdA della Fondazione, riunitosi il 18 marzo, ha deliberato importanti misure in favore degli iscritti per aiutarli a fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso, portando lo stanziamento complessivo per le erogazioni straordinarie a 8.420.000 euro.

INARCASSA (Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti) – Il CdA ha stanziato oltre 100 milioni di euro per diverse iniziative finanziarie e di assistenza.

CNPAF – (Cassa Forense o Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Forense) – Cassa Forense ha deliberato la sospensione dei termini di tutti i versamenti e degli adempimenti previdenziali forensi fino al 30 settembre 2020, per tutti gli iscritti.

CIPAG (Cassa Italiana di Previdenza ed Assistenza dei Geometri Liberi Professionisti) – Cassa Geometri ha deliberato la sospensione di tutti i versamenti in scadenza fino a maggio e l’automatica proroga in relazione all’eventuale perdurare dello stato di emergenza sanitaria. Ha anche previsto interventi a supporto della liquidità finanziaria dei professionisti tramite l’accesso al microcredito e altre iniziative economiche e assistenziali.

ENPAM (Cassa Medici) – L’Enpam verserà, con propri fondi, un’indennità di 1.000 euro a tutti i medici e odontoiatri che svolgono libera professione e che hanno avuto un calo del reddito importante a causa del Covid-19. La misura andrà a chi esercita unicamente come libero professionista ma anche a chi fa libera professione in parallelo ad attività in convenzione o come dipendente (es: chi fa intramoenia). L’aiuto potrà essere richiesto da tutti gli iscritti non pensionati, senza limiti di reddito. Potrà fare domanda chi avrà subito, dopo il 21 febbraio 2020, una riduzione del fatturato di oltre un terzo rispetto all’ultimo trimestre dello scorso anno. L’indennità andrà a tutti i liberi professionisti in regola con i contributi previdenziali e per i quali nel 2019 risultino contributi versati su redditi prodotti l’anno precedente. Per gli iscritti che hanno cominciato l’attività nel 2019 l’Enpam valuterà sussidi assistenziali secondo un canale differente (assistenza di Quota A). Quanti hanno versato l’aliquota intera del 17,50% riceveranno l’importo intero di 1.000 euro mentre chi versa l’aliquota dimezzata riceverà il 50%. Il sussidio sarà riconosciuto in proporzione anche a chi versa il contributo ridotto del 2%. L’indennità di mille euro verrà erogata per la durata dell’emergenza, con un massimo di tre mesi. La decisione è stata deliberata dal Consiglio di amministrazione dell’Enpam il 26 marzo 2020 ma l’indennità sarà pagabile solo dopo il via libera dei ministeri vigilanti. In ogni caso la Fondazione comincerà a raccogliere le richieste nei prossimi giorni. La procedura per richiedere la prestazione sarà disponibile nell’area riservata del sito www.enpam.it

ENPAF (Cassa dei Farmacisti) – l’Enpaf ha disposto il differimento dei termini di pagamento delle quote contributive dovute dagli iscritti per l’anno 2020. Gli importi saranno posti in riscossione tramite bollettini bancari con prima scadenza al 30 giugno 2020 anziché 30 aprile 2020.

ENPAB (Cassa Biologi) – l’Enpab ha previsto la possibilità di sospendere il pagamento delle rate in scadenza fra il 10/03/2020 e il 30/06/2020 per tutti gli iscritti che abbiano in corso piani di ammortamento riferiti a contributi relativi ad annualità pregresse e l’interruzione del pagamento dei contributi minimi in scadenza il 30 aprile e il 30 giugno 2020.

ENPAIA (Cassa Agrotecnici e Periti Agrari) – Enpaia ha deliberato la sospensione del versamento dei contributi con scadenza dall’8 Marzo 2020 al 30 Settembre 2020. I versamenti sospesi dovranno essere effettuati, senza applicazione di sanzioni o interessi, in un’unica soluzione entro il 25 Ottobre 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dalla medesima data. La domanda per fruire della rateizzazione dovrà essere presentata entro il termine perentorio del 31 Luglio 2020 tramite pec.

CNPADC (Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Dottori Commercialisti) – La Cassa Dottori Commercialisti ha deliberato la sospensione dei termini di pagamento sino al 30 aprile ed ha anticipato prossime delibere in ordine alla sospensione dei pagamenti sino al 31 ottobre 2020, sospendendo anche il versamento dei contributi minimi previsti per il 2020. Sono allo studio ulteriori iniziative.

ENPAV (Cassa Veterinari) – Enpav ha deliberato diverse misure straordinarie a favore dei Medici Veterinari. SOSPENSIONE PAGAMENTI CONTRIBUTI: congelate fino al mese di settembre 2020 tutte le scadenze dei pagamenti relative ai contributi e a tutte le rateazioni in corso per riscatti, ricongiunzioni e contribuzioni pregresse. SOSPENSIONE RATE PRESTITI: sospeso fino a settembre anche il pagamento delle rate dei prestiti già erogati dall’Ente. SUSSIDI STRAORDINARI PER COVID-19: previsti sussidi economici straordinari a favore dei colleghi che si sono ammalati, con un importo differenziato a seconda della gravità dell’evento; dal 30 marzo sarà disponibile la modulistica per richiedere il sussidio. FINANZIAMENTI AGEVOLATI : potranno accedere a questi finanziamenti coloro che hanno subito una riduzione del fatturato del 30% nei primi tre mesi dell’anno corrente, rispetto all’ultimo trimestre del 2019. Entro il mese di aprile saranno disponibili la modulistica e le modalità operative per richiedere il finanziamento.

EPPI (Cassa Periti Industriali) – L’Eppi ha deliberato sospensione dei versamenti e sussidi

EPAP (Cassa Dottori Agronomi, Forestali, Attuari, Chimici, Geologi)

CNN (Cassa nazionale del Notariato)

INPGI (Cassa Giornalisti e Liberi Professionisti)

ENPAPI (Cassa Infermieri, Assistenti Sanitari e Vigilatrici d’Infanzia)

CNPR (Cassa Ragionieri e Periti Commerciali)

ENPAP (Cassa Psicologi)

ENPACL (Cassa Consulenti del Lavoro)

Meli & Associati

Via Nastrucci, 23
29122 - Piacenza
Tel.: 0523/579590
Fax: 0523/606671

stmeli@studiomeli.it

Il network

Studio Meli & Associati Dottori Commercialisti è uno Studio Commercialista dinamico ed innovativo che offre ai propri Clienti servizi di alta qualità professionale, con il supporto delle più efficaci tecnologie ed operando in sinergia con primari Studi Commercialisti, Legali e di Consulenti del Lavoro e con società di servizi.
Significative esperienze sono state maturate in tal senso con la collaborazione al network AteneoWeb e con altre note società operanti nel settore ICT (Information and Communication Technology).
Prioritaria è la collaborazione tra Studio Meli & Associati Dottori Commercialisti e Studio Meli S.r.l..

Meli & Associati - P.IVA: 01113360331