Professionalità, etica, passione

15 Febbraio, 2019

Artigiani e Commercianti: contribuzione INPS per l’anno 2019 (aliquote, minimale e massimale)

Con la circolare n. 25 del 13 febbraio 2019, l’INPS ha diramato gli importi dei contributi dovuti per l’anno 2019 per gli artigiani ed esercenti attività commerciali a seguito della variazione annuale dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai e degli impiegati tra il periodo 2017 ed il periodo 2018, accertata nella misura del 1,1%.

La circolare determina le aliquote da applicare sul reddito minimale, l’importo massimale di reddito annuo e definisce modalità e termini di pagamento degli importi dovuti.

Per l’anno 2019 le aliquote INPS sono:

  • Artigiani: 24%;
  • Commercianti: 24,09%,

da applicarsi ai titolari di qualunque età e coadiuvanti/coadiutori di età superiore ai 21 anni.

Per i coadiuvanti/coadiutori di età inferiore ai 21 anni si applica la riduzione contributiva al 21,45 % (artigiani) e 21,54% (commercianti) fino a tutto il mese in cui il collaboratore interessato compie i 21 anni.

Il contributo è dovuto sulla totalità dei redditi d’impresa prodotti nel 2019 per la quota eccedente il minimale fissato in 15.878,00 euro annui in base alle citate aliquote e fino al limite della prima fascia di retribuzione annua pensionabile pari a 47.143,00 euro per il 2019.

Per i redditi superiori a 47.143,00 euro resta confermato l’aumento dell’aliquota di un punto percentuale, disposto dall’articolo 3-ter della legge 14 novembre 1992, n. 438.

Il massimale di reddito annuo entro il quale sono dovuti i contributi IVS è pari a 78.572,00 euro.

Le aliquote contributive, pertanto, risultano determinate come segue:

 

Scaglione di reddito Artigiani Commercianti
Titolari di qualunque età e coadiuvanti/ coadiutori di età superiore ai 21 anni fino a € 47.143,00 24% 24,09%
superiore a € 47.143,00 25% 25,09%
Coadiuvanti/coadiutori di età non superiore ai 21 anni fino a € 47.143,00 21,45% 21,54%
superiore a € 47.143,00 22,45% 22,54%

 

I contributi devono essere versati mediante modello F24, alle scadenze che seguono:

  • 16 maggio 2019, 20 agosto 2019, 18 novembre 2019 e 17 febbraio 2020, per il versamento delle quattro rate dei contributi dovuti sul minimale di reddito;
  • entro i termini previsti per il pagamento delle imposte sui redditi delle persone fisiche in riferimento ai contributi dovuti sulla quota di reddito eccedente il minimale, a titolo di saldo 2018, primo acconto 2019 e secondo acconto 2019.

Già dall’anno 2013 l’INPS non invia più le comunicazioni contenenti i dati e gli importi utili per il pagamento della contribuzione dovuta in quanto le medesime informazioni possono essere facilmente prelevate, a cura del contribuente o di un suo delegato, tramite l’opzione, contenuta nel Cassetto previdenziale per artigiani e commercianti, “Dati del mod. F24”.

Attraverso tale opzione è possibile, inoltre, visualizzare e stampare in formato PDF, il modello da utilizzare per effettuare il pagamento.

Meli & Associati

Via Nastrucci, 23
29122 - Piacenza
Tel.: 0523/579590
Fax: 0523/606671

stmeli@studiomeli.it

Il network

Studio Meli & Associati Dottori Commercialisti è uno Studio Commercialista dinamico ed innovativo che offre ai propri Clienti servizi di alta qualità professionale, con il supporto delle più efficaci tecnologie ed operando in sinergia con primari Studi Commercialisti, Legali e di Consulenti del Lavoro e con società di servizi.
Significative esperienze sono state maturate in tal senso con la collaborazione al network AteneoWeb e con altre note società operanti nel settore ICT (Information and Communication Technology).
Prioritaria è la collaborazione tra Studio Meli & Associati Dottori Commercialisti e Studio Meli S.r.l..

Meli & Associati - P.IVA: 01113360331